Thursday, November 22, 2007

fine=inizio

quest'oggi scrivero' un post veramente scontato.
quindi mi scuso, come prima cosa.

Beh, cominciamo:
oggi ho finalmente finito un libro che stavo leggendo, un bel libro, fight club. E ora, mentre sono qui a usare il pc... penso che era da un bel po' che non finivo un libro e in queste ultime settimane ne ho finiti due.
Ora avrei gia' voglia di leggerne un altro.
Insomma un po' una costante della vita.... ti impegni tanto per raggiungere un obiettivo, finire qualcosa, e una volta arrivato ti rendi conto ch eora non ti basta piu', e ti chiedi se non e' che in realta' l'unica cosa che ti interessava era il "tendere a" e non il raggiungere...
strano
ma reale.

mille e mille volte mi e' capitato...
st'estate quando ho letto l'ultimo capitolo di harry potter, e quando ho finito le ultime righe mi sono detto :
"e ora?"
esatto... e ora? ora che faccio... ora che non ho piu' il mio giocattolo preferito...

in quest'ultimo periodo pieno di scelte e svolte, mi ritrovo a pensare piu' profondamente alle due parole : eora?
sono qui
sono qui con una laurea
sono qui con una borsa di dottorato (finalmente)
ed e' ora di darsi da fare... quella che era la fine fino a poco tempo fa deve presto tramutarsi in un'inizio.
non credo che sara' facile.
ma parliamoci chiaro: "quando mai e' stato facile?"

mai
per me
mai


e quindi come ho passato gli ultimi mesi con una borsa in giro per l'italia, ho stretto i denti e sono arrivato fin qui, ora li stringero' di nuovo e partiro'
andro' in una nuova citta'
e staro' bene, spero
faro' quello che auguro a tutte le persone a cui voglio bene
e che auguro anche a voi

...statemi bene

Labels: , , , , ,

2 Comments:

Anonymous blazar said...

Gu, hai ragione: è un post scontato. Ma non mi incazzo se mi dici esattamente quanto è lo sconto.

Comunque lasciando perdere Harry Popper (se ti viene in mente la droga o il filosofo, sono 'zi tuoi!) Fight Club l'ho letto anch'io. In effetti avendo visto prima il film sapevo "più o meno" come sarebbe stato. Di solito succede il contrario... Paradossalmente l'effetto a sorpresa e il senso di straniamento legato alla doppia personalità così magistralmente rappresentato su pellicola mi sembrava tanto difficile da rendere con artifizi letterari e mi chiedevo come lo scrittore potesse esserci riuscito. Sospettavo che, dopotutto, magari nel romanzo questo aspetto non era presente. Invece c'era anzi c'è eccome e secco, incisivo, diretto alla bocca dello stomaco come si addice ad un libro di tal fatta. Comunque sei arrivato alla fine? Non ti resta che prenderne in mano un altro e ricominciare da capo. Non si finisce mai...

12:58 AM  
Blogger gu said...

blaze, hai ragione...anche se finire un bel libro ti lascia sempmre l'amaro in bocca...

come finire un bel pezzo della propria vita...

10:44 AM  

Post a Comment

<< Home